Come Coltivare la Verbena

La verbena è una pianta erbacea che presenta parecchie varietà. Ne esistono anche specie cespugliose. Sono piante parecchio rigogliose e resistono meglio se le coltivate in vaso piuttosto che in giardino. Ecco come fare per coltivarne qualche esemplare.

La verbena va esposta al sole e al riparo dal vento. Rimuovete manualmente i fiori secchi in maniera da agevolarne la fioritura. Ricordatevi di innaffiare quotidianamente la vostra pianta. Evitate però di eccedere producendo pericolosi ristagni d’acqua. I vasi appesi necessitano di più acqua rispetto ai vasi poggiati a terra.

Quando inizia la fioritura, con scadenza bisettimanale, dovrete diluire nell’acqua un concime ricco di fosforo e potassio. Se avete scelto una varietà rifiorente dovrete, a fine autunno, riparare la piantina in un luogo caldo, luminoso e lontano dal vento. Combattete eventuali parassiti utilizzando l’insetticida.

Per piantare la verbena usate terriccio universale miscelato alla sabbia. La pianta si adatterebbe a qualsiasi tipo di terreno, ma questa miscela ne migliora il drenaggio. La riproduzione avviene tramite semi tra febbraio e marzo o per talea delle parti apicali, rimuovendo tra i 5 e gli 8 centimetri, tra agosto e inizio settembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *