Cosa Vedere a Maratona

Tutti abbiamo sentito almeno una volta la parola maratona. Anche se, in linea generale, si conosce la storia di come un paese greco finì per dare il nome a una corsa su lunghe distanze, i particolari della vicenda possono essere meno familiari. Ricordiamo un po’ la storia…

Nel 490 a. C. gli Ateniesi subivano l’attacco e la forza schiacciante in numeri dell’esercito persiano. Andando contro tutte le previsioni, gli Ateniesi riuscirono a sconfiggere gli Ateniesi nella piana di Maratona. Un soldato ateniese di nome Filippide, con indosso la pesante armatura, corse da Maratona all’Acropoli ad annunciare l’eroica vittoria. Subito dopo aver riferito gli eventi morì per la fatica. Il suo coraggioso gesto è commemorato dalla corsa su lunghe distanze (42,195 chilometri) che sicuramente conosci: la maratona.

A circa quattro chilometri a sud della moderna Maratona, lungo la strada che conduce alla cittadina, trovi il tumulo sepolcrale sotto il quale furono sepolti i soldati ateniesi morti nel corso della battaglia. Se procedi verso Maratona, svoltando a sinistra, arriverai al Museo Archeologico. Di notevole valore, la piccola collezione espone oggetti trovati sul campo di battaglia e sui terreni del ricco patrono delle arti Erode Attico che proveniva da questa zona.

Maratona è una cittadina abbastanza comune. Merita una fermata solo se hai bisogno di comprare qualche provvista. Andando in direzione ovest puoi ammirare l’impressionante Lago di Maratona, di origine artificiale. Se l’interesse al significato storico ti ha condotto fino a qui, puoi concludere la tua visita in qualche spiaggetta lungo la costa; le migliori si trovano a Skhinias.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *