Come Preparare Salame di Cioccolato

Anche se dovrebbe essere estate e non si ha voglia di accendere il forno e la mug cake non ci riempie a sufficienza di quel libidinoso conforto che ci regala il cioccolato, l’alternativa c’è ed è, appunto, il salame di cioccolato.

Veloce e indolore, una decina di minuti, un paio d’ore di frigo e via, libidine servita. Io poi, visto che non sono mai contenta, ho deciso di pitonarlo un po’ a modo mio, quindi ho fatto un paio di modifiche alla ricetta originale. Un pomeriggio, poi, con un amico, ci siamo divertiti a trasformarlo in qualcosa di più moderno, ma questo ve lo spiegherò dopo. Partiamo dalla mia ricetta per il salame di cioccolato

Ingredienti
150 grammi di biscotti frollini di cui 5 Oreo
100 grammi di cioccolato fondente
50 grammi di zucchero semolato
75 grammi di burro
1 uovo intero
1 cucchiaio di rum o di marsala
60 grammi di farina di mandorle

Procedimento
Sbriciola grossolanamente i biscotti in una ciotola, la ricetta originale prevede l’uso di biscotti secchi, secchissimi, ma siccome a me non piacciono io ho usato i frollini Favole della Gentilini e per non farmi mancare niente ho pesato assieme ai biscotti anche 5 Oreo con tutta la loro bella farcitura alla vaniglia. Non importa se spezzettandoli ti impiastricci le mani: una bella leccata alle dita, con conseguente scrupoloso lavaggio delle medesime e sei come nuovo. Sciogli a bagnomaria il cioccolato fondente, puoi anche usare il microonde, ma ci sono quelle piccole ritualità della cucina che fanno tanto bene al cuore ed al sistema cardiocircolatorio; in una ciotola mescola il burro (a temperatura ambiente) con lo zucchero, fino ad ottenere un composto omogeneo. Dunque, questa operazione la puoi fare anche con la frusta, se ti senti molto figo, ma viste le quantità ridotte ed essendo estremamente fastidioso ritrovarsi a mescolare qualcosa intrappolato nelle maglie dell’utensile, io preferisco usare la Marisa (che non è la mia vicina di casa impicciona, ma quella spatola con il silicone, volgarmente detta anche leccapentole). Unisci l’uovo, il cucchiaio di rum o marsala e il cioccolato che avrei fatto intiepidire. A questo punto, io lo so, tu sei stato troppo frettoloso e non hai avuto la pazienza di aspettare che il burro fosse proprio proprio a temperatura ambiente, pertanto l’aspetto del composto non sará affatto omogeneo… prendi il cioccolato che nel frattempo si sarà fuso ed intiepidito e aggiungilo. Adesso mescola e se sará ancora una ciofeca (io non te l’ho detto) dagli una botta di minipimer. Fatto ciò, aggiungi i biscotti dai una bella mescolata ed astieniti cortesemente da ogni commento sull’aspetto del composto. Supera la shock e aggiungi la farina di mandorle. Se tu non avessi in casa dei frollini e ti trovassi ad usare dei biscotti secchi, la quantità di farina di mandorle deve essere ridotta. Prendi la pellicola trasparente, stendine una bella striscia sul piano di lavoro, versa il composto e dagli la forma di un salame. Lavati le mani, arrotola la pellicola, sigilla e metti in freezer per circa due ore.
Una volta freddo e rassodato, taglialo a fettine e, se proprio devi, servilo agli ospiti ed ai bambini. Altrimenti tienilo nascosto in frigo e mangiatelo in caso di bisogno.